Archivi
Ultime notizie

PASUBIO 1918 – 2018 “Per non dimenticare” La Strada delle 52 gallerie

“C’è l’abbiamo fatta” frase liberatoria pronunciata alla fine del campo nazionale “Pasubio 1918 – 2018”. Infatti dopo aver lavorato per mesi alla preparazione del campo, su cosa fare, su itinerari, proposte, gestione cambusa il mercoledì pomeriggio precedente all’evento Andrea mi chiama e dice: “Anna hai visto le previsioni metereologiche?” No!!!. Da ...

Leggi tutto

Il bello di stare insieme

Da oltre vent’anni la nostra Comunità di Saronno è gemellata con la Comunità del Liechtenstein e periodicamente ci scambiamo visite: loro vengono in Italia e noi andiamo da loro. Ci accomuna un progetto di cooperazione internazionale: insieme sosteniamo Harambee (che in Swahili significa “lavoriamo insieme”), un progetto per favorire l’autosviluppo in ...

Leggi tutto

M.A.S.C.I. Comunità “la Strada” Dueville

Nella nostra comunità consideriamo il campo estivo il momento più atteso dell’anno in corso. Preparare il campo estivo è come forgiare la comunità, che divisa in vari gruppi si presta a preparare  il programma . Quest’anno siamo partiti con un nuovo metodo suggerito all’incontro di inizio di tutte le comunità venete. Abbiamo ...

Leggi tutto

R.D.Congo: Le Formiche Emigrano

riceviamo e pubblichiamo da p. Alberto Rovelli Missionnaires d'Afrique Bukavu   RD CONGO   C’era una volta , nella foresta del Congo, un giovane che parlava con gli animali. Un giorno, andando a caccia, incontra, una lunga colonna di formiche nere che  gli tagliano la strada; un po’ timoroso si ferma stupito per la loro organizzazione!  incolonnate ...

Leggi tutto

Relazione del SR Calabria sulle attività del 2017-2018

Carissime sorelle e fratelli AASS, un altro anno ricco di passione ed entusiasmo è volato via tra le parecchie attività che via via si sono presentate. Dopo i diversi campi di comunità, il primo Consiglio Regionale del 30 SETTEMBRE - 01 OTTOBRE 2017, con pernotto, ci ha permesso “donandoci del tempo” di ...

Leggi tutto

Iniziativa di AFET AQUILONE onlus

La nostra Associazione, che, attraverso progetti di inclusione sociale e lavorativa, si occupa di persone in difficoltà, sta organizzando il trasferimento della sua sede in Via Galata 39A. Oltre dieci anni fa, gli scout frequentavano gli stessi locali per riunioni e per rifornirsi di equipaggiamento e divise. Molti soci di Afet Aquilone onlus hanno un passato scout e, pensando di svolgere ...

Leggi tutto

Le comunità scrivono …

Attività, campi, uscite, tutto quello che vi va di scrivere e comunicare a tutti gli altri Adulti Scout.

3 Commenti a “Le comunità scrivono …”

  • La nostra comunità di Genova Certosa ormai da 11 anni effettua tutte le estati una settimana di campo presso la base scout Il Rostiolo di Vara inferiore (SV). Durante questi campi svolgiamo lavori per la base al fine di renderla più accogliente e funzionale per tutti (Agesci e Masci). Tra i lavori svolti posso elencare il portale di ingresso alla base, i tavoli di tutte le case (4), le persiane di due case, i recinti metallici per le bombole di gas, le scale di accesso alle varie zone della base, palizzate di protezione, il tetto di una legnaia.
    Tutti noi riteniamo che con questo nostro servizio, oltre che un aiuto alla pattuglia che si occupa della base, forniamo anche un aiuto a noi stessi in quanto cementiamo l’amicizia tra di noi e poniamo l’accento sulla S (scout) del nostro Movimento, lettera forse un po’ tralasciata e trascurata mentre riteniamo che sia fondamentale insieme alla C (cattolico).
    Buona strada a tutti.
    Alberto Ghia

  • dopo la lettura dell’articolo, maggiornente mi è dispiaciuto di non essere presente a condividere

    sensazioni così profonde.
    buona strada marinella

  • Pino:

    STORIA E STRADA: un Cammino nei Secoli, attraverso un “lontano” sentiero dei Monti Picentini
    OLEVANO SUL TUSCIANO (SA), 26 giugno 2011

    I venti della notte precedente avevano fatto sperare male. La giornata del 26 giugno, invece, si svolge sotto un sereno e meraviglioso cielo campano. Ariano (NON Irpino), seconda frazione di Olevano sul Tusciano, a pochi chilometri da Battipaglia, è la location prescelta dalla Comunità Battipaglia 2 che si è fatta carico dell’organizzazione e della logistica di quest’incontro regionale di prima estate.
    La Strada – 650 metri di tutto rispetto, percorribili in un’ora circa – conduce, attraverso il sentiero montano, ad una meraviglia della Natura, ove la storia e la leggenda, il sacro ed il profano si mescolano insieme e si rendono tangibili nella Grotta di San Michele Arcangelo. Siamo a circa seicento metri sul livello del mare, la grotta forse esiste da quando esiste il tempo (i primi reperti, infatti, risalgono alla Preistoria ed alla Protostoria) ma il cuore della grotta comincia a battere tra l’ottavo ed il nono secolo dopo Cristo, quando un gruppo di monaci bizantini, in pellegrinaggio da Gerusalemme, vi realizza la chiesetta e le successive sei cappelle, ove si recavano numerosi peccatori che, fatto il percorso dei martiria, finivano poi con lo spirare, stremati, nella settima cappella, “ove dal buio si passava alla luce”, ed il trapasso veniva segnato, sul muro della stessa, incidendo una crocetta per ciascun pellegrino martire (suggestivo a vedersi, garantiamo noi partecipanti). Peraltro, sulla parete della stessa si rintracciano segni di un linguaggio scritto non ancora tradotto né decodificato, ad oggi ancora sconosciuto.
    Nascosto tra i massi della grotta, inoltre, un prolungamento conduce nell’antro di Nardantuono, chiamato ‘del brigante’, perché luogo scelto dai briganti per le loro fughe durante il Risorgimento, che tuttavia non è stato possibile visitare poiché attualmente a rischio dal punto di vista statico. Abbiamo goduto, invece, dell’osservazione delle raffinate pitture murali dei monaci orientali, realizzate con tecnica di lavorazione bizantina, resa ancor più difficile per la ridotta luce, dalla superficie non omogenea e dall’umidità (che tra l’altro regna sovrana nella grotta, sigh!).
    Nella prima cappella – voltando le spalle alla quale, l’ingresso della grotta diventa cornice di una Eboli illuminata – si svolge dunque la S.Messa, momento di Spiritualità che, nel giorno del Corpus Domini, facilmente induce ad una riflessione profonda sull’unità della Chiesa e delle Comunità che di essa fanno parte. Un momento di Spiritualità suggestivo, che rende ancor più fraterno lo spirito già solidaristico creatosi lungo la Strada tra i membri delle comunità presenti: Castellammare, Ercolano, Pozzuoli 2, Battipaglia 2 e Pompei.
    Ed allora, come avevano ben predetto i fratelli del Battipaglia 2, sarebbe stato veramente un peccato non esserci…
    Alla meraviglia del Creato si sono facilmente accompagnate, tra l’altro, la Condivisione e la Riflessione – sugli articoli della Legge Scout – nella difficile e serena consapevolezza, condivisa dopo alcuni formativi dibattiti, che la Legge non è un dictat puro e semplice, ma è frutto di un “capire e di un sentire” che sempre più si solidificano lungo la lunga Strada dell’Educazione Permanente. O almeno a tanto tende, l’Adulto Scout che ogni giorno, nonostante tutto, ancora mette lo zaino in spalla.
    Zaira, Castellammare

Lascia un Commento

You can add images to your comment by clicking here.

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930